ZimmeritpediA

Centro Documentazione Modellistica

Articoli - Mimetiche - Simbologie

Germania
1 Sezione :
Introduzione
Articoli di approfondimento
Corpi d'Armata Lettere Identificative
Panzer DivisionSturmgeschutz AbtSturmtiger & SturmPanzer
SS Panzer Div.
Schwere Panzer Abteilungen
2 Sezione :
Articoli di approfondimento
Principali Battaglie e Campagne
Colorazione e Mimetica dei mezzi tedeschi
3 Sezione :
Articoli di approfondimento
Zimmerit e Piastre Distanziali
Winterketten ed Ostketten
Simbologia di vittoria

II
GUERRA
MONDIALE
   
Germania Italia Ungheria Romania USA URSS Inghilterrra Francia
Bulgaria Slovacchia Yugoslavia Croazia Olanda Canada Australia
Finlandia Giappone Polonia Danimarca Norvegia Gracia
   
GUERRE
MODERNE
Forze Nato Arabe  
 


Articoli


Serie di articoli di approfondimento in formato pdf.


Elenco numerazione dei mezzi
Caratteristiche, sviluppo ed impiego degli equipaggiamenti all’infrarosso
Tiger Fibel
Panther Fibel



Numerazione Carri

All'inzio del conflitto i mezzi tedeschi non avevano nessuna numerazione.
Solamente nel '41 venne ufficialmente introdotta con numeri dall'uno al nove.
Il loro colore poteva essere bianco, rosso, giallo,nero o blu e potevano essere bordati di bianco.
La numerazione spari' nel '45.



Bandiere

I veicoli usati dagli ufficiali e dai comandanti avevano una bandiera come segno di riconoscimento.
Normalmente era posizionata sul lato sinistro del parango se era di un comandande, sul lato opposto se di un ufficiale. Per entrambi era in metallo.
Prima dell'aprile del '41 l'avevano solamente i veicoli dei generali e degli uffficiali ed era di forma triangolare e misurava 20x30.
Dopo aprile i veicoli dei generali e gli ufficiali avevano un segno diverso.
Sempre triangolare per i generali con all'interno un'aquila o una svastica. Gli ufficiali invece mantennero il vecchio tipo.
In questo periodo ne fecero una esclusivamente per i marescialli di campo di forma quadra, misurava 30x30.
Quando nel veicolo non era presente il comandante o l'ufficiale la bandiera veniva coperta con una bustina.

 

Croci "Balkankreuz"

La Balkankreuz nasce da una semplificazione del vecchio emblema dell'Ordine Teutonico, fondato nel 1190.


Durante il conflitto subi' varie modifiche.
Infatti se i mezzi tedeschi, all'inizio, non prevedevano nessun tipo di riconoscimento gia' nella campagna di Polonia vennero applicate a pennello delle croci bianche sul frontale e sui fianchi dei mezzi, combattendo si accorsero che erano troppo visibili e prima iniziarono a sporcarle con del fango per poi colorare il bianco in giallo.
La prima versione venne introdotta il 13 luglio 1939.


    


Poco prima del '40, all'epoca quindi della campagna di Francia, venne creata un nuovo tipo di croce. L'ufficiale doveva essere con bordi bianchi con lo sfondo grigio, tuttavia essendo le singole unita' a riprodurle ci furono molte varianti accordate tra cui quella con sfondo nero. Nello stesso periodo una variante seppur poco usata fu di colore bianco con una sottilr linea nera al centro.
La misura variava da 10 ai 25cm a seconda della dimensione dei mezzi.


    

Nella campagna d'Africa anche le croci vennero modificate essendo il bianco molto visibile provvedettero assottigliandola e bordandola di nero


  


Nel '43 quando tutti i mezzi erano verniciati in Dunkelgelb quelli che avevano la croce era bianca con sfondo nero


    

Sui carri catturati dipingevano prevalentemente a pennello una croce in bianco oppure con una croce nera piccola bordata in bianco.

    

Simboli Tattici

Permettevano di stabilire facilmente che tipo di mezzo fosse, a quale divisione appartenesse e quale fosse il suo ruolo.
Per questo si possono suddividere in tre categorie:

• Simboli di appartenenza
• Simboli di specializzazione
• Simboli di identificazione


Su questo Sd.Kfz 251 si nota bene la disposizione dei vari simboli e della targa.


Targhe Veicoli e Cicli

Tutti i veicoli tedeschi avevano la targa eccetto i mezzi corazzati che come abbiamo visto avevano una diversa identificazione.
Erano muniti,come ai giorni nostri, di targhe frontali e posteriori.

Le lettere stavano ad indicare:
WH : Wehrmacht Heere
WM : Wehrmacht Marine
WL : Wehrmacht Luftwaffe
OT : Organization Todt
SS : Waffen - SS
POL : Polizia

Le forze militari e civili di occupazione avevano come targa:

MB : Belgio E Francia
MD : Danimarca
MG : Polonia
MH : Olanda
MN : Norvegia
MO : Paesi Baltici
MR : Romania
MS : Russia
MU : Ucraina